/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 23 gennaio 2010

Un bellissimo video su PramzanblogTv

PALAZZO DEL GOVERNATORE:
QUELLI CHE IL RESTAURO...
Parla Marco Repetti, l'operatore multimediale parmigiano che ha seguito minuto per minuto le fasi del restauro e che ha prodotto un breve filmato per celebrare anche il lavoro silenzioso, ma prezioso, degli uomini che hanno ridato la vita all'antico Palazzo - Il video, che è visibile su Youtube e che è già stato presentato anche da Parma. Repubblica. it, ora entra pure a far parte dei "tesori" di PramzanblogTv
Si chiama Marco Repetti, ha 55 anni, una figlia di 25, studi ai Salesiani e al Melloni, e uno studio di fotografia, video & multimedia che si chiama "Tartarugamultimedia", con sede in via Ferrarini. Ecco, questo signore, soprannominato fin da ragazzino "tartaruga" dagli amici perché arrivava sempre in ritardo agli appuntamenti, a dispetto del suo stranòmm questa volta è stato tempestivo perché, a ridosso dell'inaugurazione solenne del Palazzo del Governatore, ha messo in rete un suo bellissimo filmato sui lavori di restauro che hanno portato il Palazzo del Governatore a nuova vita. Ma perchè l'ha fatto? "Semplicemente perché mi era stato chiesto dal progettista del restauro, l'architetto Maurizio Bocchi. Si voleva documentare il restauro, far vedere ai parmigiani quello che c'era "dietro". Non solo quello che si vede adesso, ma come ci si è arrivati. Un lavoro oscuro ma prezioso. Ora tutti guardano a Nove100, la mostra scelta per inaugurare il Palazzo: benissimo, per carità. Ma forse era ed è importante far vedere anche quello che c'è stato "dietro". "Quanto tempo ha impiegato per realizzare questo filmato?", gli abbiamo chiesto. "Be', il filmato dura solo 4 minuti e 26 secondi ed è una ricostruzione soltanto parziale dei restauri, si riferisce infatti ai lavori esterni, ai tetti, alla torre, eccetera, non alla ristrutturazione dei locali interni, che è stata totale. Per mesi sono andati avanti e indietro, a seguire e documentare i lavori. Ora questo video dà l'idea del lavoro che c'è stato dietro al new look del Palazzo. E mi ha dato l'opportunità di vedere Parma da un osservatorio privilegiato: non capita tutti i giorni".
(Nelle foto, dall'alto: 1) Il video di Repetti su PramzanblogTv, 2) Marco Repetti; 3) Una fase dei lavori: i tetti; 4) La città dall'alto; 5) La Vergine del Boudard)

1 commento:

e.piovani ha detto...

interessante il video, e bellissima l'idea di sentire le campane di parma tutte assieme, che una volta devono avere avvolto l'atmosfera della città e che ora a mala pena si notano se proprio si è vicini. Sempre triste la vista sulla bruttissima via Mazzini. Peccato che non esista il video dei restauri interni, ma forse meglio così, visto che non credo che mi avrebbero trovato d'accordo..