O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 4 dicembre 2009

Il cagnolino gettato da un ponte in Lituania

UNA STORIA NON PARMIGIANA
Per una volta "Pramzanblog" racconta una storia che nulla ha a che vedere con la parmigianità - È la triste vicenda di Pipiras, un cagnolino condannato a morte da un ragazzo di 22 anni nel distretto di Kaunas, in Lituania - La sua fine, filmata su Youtube, ha fatto il giro del mondo - Ne parliamo qui per suscitare indignazione anche tra i parmigiani, nella speranza che atrocità del genere non avvengano più - Molte foto e anche filmati sul sito "Il mondo di Cindy", ideato dal papà di "Pramzanblog"
di ACHILLE MEZZADRI
Una storia non parmigiana. Sì, quella che sto per raccontarvi è una vicenda che non c'entra con la parmigianità, con la storia e le tradizioni della nostra città. Ma c'entra molto con il rapporto tra l'uomo e gli animali e in particolare quello con i cagnolini. Quando vengo a Parma, ormai abbastanza spesso, per altro dispiaciuto di dover lasciare a Milano la mia adorata Cindy, una dolcissima meticcia di 8 anni, noto con piacere che il centro è "invaso" da signorini a quattro zampe. Di tutte le razze: nobili e no. Ma tutti zampettanti felici assieme ai loro padroni. Insomma, ho la certezza che a Parma è diffuso l'amore per gli animali. Allora, chi conosce già questa storia, si sarà già indignato, ma chi non la conosce ancora, leggendo le prossime righe, si indignerà adesso. Perché nel distretto di Kaunas, in Lituania, è successo un fatto molto grave. Un ragazzo di 22 anni, Svajūnas Beniukas, circondato da amici che lo filmavano allegramente, ha buttato giù da un ponte un povero cagnolino spaventato, Pipiras, in italiano Pepe. Pipiras non è morto subito. È stato soccorso, portato in una clinica veterinaria e curato: per le fratture multiple si sarebbe salvato, forse, ma non per le lesioni interne. Così è morto dopo pochi giorni. Fortunatamente l'assassino (perché, come si potrebbe chiamare, diversamente?) è stato arrestato, processato per direttissima e condannato a otto mesi. Per ulteriori particolari (c'è anche un comunicato dell'Ambasciata italiana a Vilnius) per vedere le foto e anche i filmati apparsi su Youtube, vi rimando al sito Il mondo di Cindy, che è curato dal "papà di Pramzanblog" e dove "scrive" in prima persona proprio la mia cagnolina, Cindy. Qui mi sono limitato a segnalare la storia a chi non la conosce e a corredarla delle foto di alcuni felici e serenissimi cagnolini parmigiani (Cindy è "parmigiana" d'adozione) (a.m.)
CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

1 commento:

Maganuco ha detto...

Un bel cancherone nero che se lo mangi lentamente tra atroci tormenti per i prossimi cento anni.