O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 31 maggio 2009

Racconti pramzàn

ANTICO SAPORE DI PANE
I ricordi della Parma di ieri attraverso brevi scritti dei lettori - Così Pramzanserass ricorda il fornaio Zoni di via Farini
Ancora Pramzanserass. Non che non sia gradito il suo contributo, per carità. Ma qui a Pramzanblog si sperava che fossero più d'uno i lettori con la voglia di narrare Parma, la "loro" Parma. Ricordi di Parma d'una volta, raffronti con il presente, storie di personaggi che non ci sono più o che sono stati dimenticati. Pramzanserass, per adesso, è stato il primo e l'unico a raccogliere l'invito. Di lui abbiamo già pubblicato tre raccontini - ricordo: prima uno su via Nino Bixio, poi uno relativo alla drogheria Montali di via Farini, poi ancora il ricordo della cartoleria della signora Bocchialini, in via Nazario Sauro. Ora Pramzanserass ci ha inviato una nota sul forno di Zoni che si trovava in via Farini e che non c'è più.  Sarebbe davvero molto "pramzàn", se altri lettori prendessero esempio da Pramzanserass e pendessero carta e penna, come una volta, o pigiassero, più modernamente, sulla tastiera del proprio computer. Noi siamo qui. Pramzanblog continua ad aver voglia di diventare un "laboratorio letterario" di parmigianità.
NOTA- Le due foto che illustrano il racconto non rappresentano l'antico forno Zoni di via Farini, bensì la panetteria Frati di via Raffaello. Le foto, raccolte nel volume "Fotografare Parma" (Mazzotta) sono di Marco Santini.

Nessun commento: