O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


mercoledì 20 maggio 2009

Grande successo del Teatro Regio a Wiesbaden

TEDESCHI ESTASIATI
Trionfale esordio del "Nabucco" all'Hessisches Theater di Wiesbaden, nell'allestimento del Regio - Un quarto d'ora d'applausi - Ovazioni e richiesta di bis del "Va pensiero" per il Coro diretto dal maestro Martino Faggiani
di Paolo Zoppi
Uno splendido allestimento di Nabucco ha raccolto uno straordinario successo di pubblico ieri sera a Wiesbaden, importante città termale tedesca, capoluogo dell’Assia. L’opera corale per antonomasia, andata in scena nell'ambito del prestigioso Festival internazionale di maggio e prodotta dal Teatro Regio di Parma, che vedeva Giovanni Meoni nelle vesti del protagonista, è stata subissata da un quarto d’ora d’applausi suscitando un vero e proprio entusiasmo in un pubblico attento e competente. Presenti tra gli altri il primo ministro dell’Assia e Hans-Joachim Ruhl presidente dell’Associazione culturale Parma-Worms, oltre naturalmente al direttore del teatro tedesco, Manfred Beilharz. Il successo è derivato soprattutto dal grande equilibrio tra compagine vocale, orchestrale e scenografica, dove la regia appropriata e funzionale di Daniele Abbado ha fatto da degna cornice ad una interpretazione vocale complessivamente di alto livello. Chiamati più volte alla ribalta Giovanni Meoni (Nabucco), Dimitra Theodossiou (Abigaille), Anna Maria Chiuri (Fenena), Bruno Ribeiro (Ismaele), Riccardo Zanellato (Zaccaria) oltre al sacerdote di Belo (Alessandro Spina), Abdallo (Mauro Buffoli) e Anna Cristina Giannelli. Applausi a scena aperta per il Coro del Teatro Regio diretto dal maestro Martino Faggiani, con richieste di bis dopo il “Va’ pensiero”. Ha diretto con sicurezza il maestro Daniele Callegari. Stasera seconda recita con cast immutato. (p.z.)
(Nelle foto, dall'alto - CLICCARE PER INGRANDIRE - : 1) Il Coro del Teatro Regio nel "Nabucco"; 2) Dimitra Theodossiou in scena; 3) Il baritono Giovanni Meoni; 4) Il mezzosoprano Anna Maria Chiuri; 5) Il direttore del Coro del Teatro Regio, il maestro martino Faggiani)

Nessun commento: