O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


mercoledì 20 maggio 2009

Dopo la festa gli applausi

QUELLI CHE...
L'ORTO BOTANICO
La foto di gruppo dei volontari che hanno organizzato "Musica per l'orto" - La lettera di una maestra di Reggio
Un etto e mezzo di spirito d'iniziativa, un chilo di pragmatismo, fantasia q.b., due chili di spirito di sacrificio. Ecco gli ingredienti per la preparazione di un miracolo: la rivitalizzazione dell'orto botanico di Parma. Che non ha ancora ripreso la sua vita normale, ma che è sulla buona strada. Grazie alla neonata Associazione degli amici dell'orto fatta nascere pim pum pam, in un baleno, da Nicola Valenti e da un gruppo di formidabili volontari, che vediamo nella foto tutti insieme, con la tartaruga-mascotte inventata da Fogliazza. (Valenti è il primo destra, nella prima fila; il signore in piedi in camicia e cravatta è Andrea Fabbri, lo stupito e felice direttore dell'orto). Questi signori, ma non solo loro, meritano un applauso. Un grande applauso e un abbraccio da tutti i parmigiani. Perché hanno dimostrato che i sogni si possono realizzare. Basta avere idee chiare e sapersi rimboccare le maniche. A conclusione pubblichiamo una lettera, che la dice lunga sull'importanza dell'Orto botanico. L'ha inviata all'associazione amici dell'orto una maestra di una scuola comunale dell'infanzia di Reggio Emilia. Eccola.
"Questo anno scolastico abbiamo fatto un percorso con i bambini sulle piante e sugli alberi Come fine di progetto il nostro desiderio era portare i nostri bambini a visitare l'orto botanico di Parma ma con immenso dispiacere abbiamo appreso che il meraviglioso orto botanico di Parma è chiuso...Vorremmo comunicare ai responsabili che hanno portato a questa triste scelta di quanto sia triste non avere più questa opportunità. Abbiamo appreso inoltre che esiste un comitato di volontari che si sta prendendo cura di tenere "Ancora in Vita" un luogo così prezioso. Chiediamo cosa possiamo fare anche noi e ci piacerebbe sapere se il gruppo di amici dell'orto botanico ha la possibilità ugualmente di aprirlo per visite scolastiche (la nostra scuola chiude a fine giugno). Grazie per l'attenzione".
(Nella foto - CLICCARE PER INGRANDIRE - : i volontari dell'Associazione amici dell'orto botanico di Parma con il direttore dell'orto Andrea Fabbri)

Nessun commento: