O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


venerdì 29 maggio 2009

Dal 7 giugno sarà davanti al Barilla Center

TOSCANINI VA IN VACANZA
La statua in bronzo del direttore d'orchestra che si trova da due anni nel giardino della Corale Verdi, dal 7 al 30 giugno sarà esposta sulla via Emilia - Poi tornerà a casa - Farà da richiamo alla mostra di sculture "Effetti musicali" di Maurizio Zaccardi, che sarà presentata da Vittorio Sgarbi
Tempo di vacanze. Anche per Toscanini. Va solo fuori porta, ma sempre vacanza è. La statua bronzea di Arturo Toscanini, che fu scolpita da Maurizio Zaccardi e che dal 2007 è "alloggiata" nel giardino della Corale Verdi di vicolo Asdente, verrà spostata provvisoriamente e sarà esposta sulla via Emilia, nel piazzale davanti al Barilla Center. Farà da richiamo all'interessante mostra di sculture di Zaccardi, "Effetti musicali", che sarà inaugurata il 7 giugno, alle 17,30, con la presentazione artistica di Vittorio Sgarbi. La mostra, una trentina di opere in bronzo e in marmo che saranno esposte nel centro benessere "Villa Eden", rimarrà aperta fino al 30 giugno. Poi, chiusi i battenti della mostra, Toscanini avrà finito la sua vacanza e "tornerà a casa". A meno che... E qui diventa terreno minato. C'è chi vorrebbe che la statua cambiasse sede. ma c'è anche chi vorrebbe che restasse dov'è. La "vacanza", ai primi, potrebbe suggerire l'idea di "cogliere l'attimo". Ma potrebbe anche non accadere nulla. E intanto il realizzatore dell'opera, Zaccardi, che dice?
"Non ho niente da dire in particolare", spiega. "Ho realizzato questa mostra di contenuto musicale, che non a caso si chiama "Effetti musicali" e mi pareva normale farla accompagnare dall'opera che io considero un po' il mio "fiore all'occhiello", appunto la statua di Toscanini, che è l'unico monumento toscaniniano al mondo di queste dimensioni e con il maestro nell'atto di dirigere. La mostra dura 23 giorni e quindi Toscanini resterà lì, davanti al Barilla Center, per 23 giorni. Poi è previsto che torni nella sua sede attuale".
E Andrea Rinadi, il presidente della Corale Verdi, che cosa dice, a proposito del rischio che il monumento non torni più "a casa"?. "Prima di tutto siamo contenti che il monumento faccia questa piccola "vacanza". Andrà in via Emilia e godrà per 23 giorni di grande visibilità. Poi risulta che torni qui. Se, per un qualunque motivo, dovesse cambiare sede, non ci strappremmo i panni di dosso. Anzi, saremmo contenti per Toscanini. È già grasso che cola il fatto che il monumento sia rimasto qui due anni. Ma abbiamo sempre saputo che sarebbe stata una soluzione provvisoria. Certo, da noi di visitatori ne ha avuti. Ma ne meriterebbe certo di più".
E Pramzanblog che dice? Naturamente non ha voce in capitolo sulla questione. In effetti Toscanini starebbe benissimo dov'è, nel cuore pulsante del canto lirico cittadino, per altro a due passi dalla casa natale del Maestro. Ma non sarebbe nemmeno male che il monumento potesse godere di maggiore visibilità, venendo appunto posizionato in una grande piazza. Certo, la Corale Verdi perderebbe una "chicca", un richiamo importante. Ma le vie degli dei della scultura sono infinite e chissà che, in quello spazio eventualmente lasciato vuoto, il buon Zaccardi non ci lasci di nuovo lo zampino con un altro grande della musica effigiato in bronzo. Pramzanblog lancia una proposta: perché non Romano Gandolfi, il celebre direttore d'orchestra e di coro medesanese? Oppure, ci vogliamo allargare, perché non Giuseppe Verdi? Ai posteri (ma per adesso ai lettori di Pramzanblog) la sentenza.
(Nelle foto, dall'alto - CLICCARE PER INGRANDIRE - : 1) Parziale del monumnto bronzeo di Toscanini; 2) Lo scultore Maurizio Zaccardi accanto al monumento di Toscanini, nel giardino della Corale Verdi; 3) La locandina della nuova mostra di Zaccardi, "Effetti musicali"; 4) Il busto bronzeo di Giuseppe Verdi; 4) Alcune delle statue in marmo esposte alla mostra)

1 commento:

e.piovani ha detto...

sarebbe bello se Toscanini potesse essere visibile a tutti. I turisti non accedono normalmente nel luogo dove si trova ora, che seppur nobilissimo ed ovviamente indicatissimo (e aggiungerei, al sicuro da ogni pericolo...) non da a toscanini tutta la visibilità che merita. Se davvero diventerà pedonale l'ideale sarebbe metterlo nella piazzetta a sinistra dell'annunziata da dove tra l'altro in 1 minuto si raggiunge la sua casa natale. Di sicuro merita comunque di restare in oltretorrente.