O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


sabato 16 maggio 2009

Cór crozè: l'opinione di Alberto Michelotti

ADÉSA A SÈMMA DABÓN IN A
CITTADELLA - PARMA 1-2 Aaaaaa!!!!! A son  pròprja contént. Promosjón strameritäda. ma incó a 'm son rabì un cicinén. Come si fa pareggiare dopo essere stati in vantaggio per 2 a 0?Così il sogno di raggiungere il Bari e finire il campionato da primi in classifica è svanito. Ma non voglio trovare il pelo nell'uovo. La A volevamo e la A abbiamo raggiunto.
Com'è andata, in generale, questa partita?
Partita senza storia, cominciata subito con l'autogol del Cittadella che ha ampiamente favorito il Parma. Dominata soprattutto nel primo tempo. Il secondo secondo da dimenticare. Grande pubblico crociato. Quattromila parmigiani in delirio, anche se quasi tutti nudi per il gran caldo. Incó a Citadéla a gh'era ... la baja desnùda.
Che cosa puoi dire del primo tempo?
Come già detto, grande primo tempo. Davvero entusiasmante. A 'm son divartì. Inizio facile, subito in vantaggio per un autogol e poi gran gol di Cimba - Reginaldo. La paräva 'na marcia trionfäla, invéci po...
E nel secondo?
Mi ripeto, abbiamo incredibilmente pareggiato. Evientemente i crociati avevano già la testa in A. E quando il Cittadella ha fatto il suo primo gol forse si erano attardati negli spogliatoi. Con il caldo che c'era erano rimasi lì a rinfrescarsi. Cuand j én tornè i càmp j àn dit: "To', al Citadéla l'à sgnè!"
Come giudichi la partita di Pavarini?
Ha fatto una gran parata, bisogna dirlo, ma ànca 'na gran sbadaciäda quando il Cittadella ha colpito un palo sullo 0 a 1. Fòrsi a'l gh'äva lùza cóntra. Al paräva Temilaluce.
Un giudizio sulla difesa?
Superlativa nel primo tempo. Poi è sceso il buio. Ma ormai la festa era dietro l'angolo. Troest, al caval äd Ginginélo è stato il solito "vangatore". Fin dall'inizio l'à dè via dil vangädi...
E il centrocampo?
Anche qui, primo tempo da grande squadra. E un grande Reginaldo. Poi si è infortunato Budel ed è entrato Mariga: innesto molto positivo. Anche se quello di oggi non era il solito grande Mariga che conosciamo. Zenoni e Castellini erano sulle fasce: cognisjón zéro. E il solito Castellini ch'al tira la bàla e chi ciàpa ciàpa.
Un parere sull'attacco.
Al putén ha corso molto ed ha finito con i crampi. Molto generoso.
Il migliore del Parma?
Senza dubbio Reginaldo, fin che è rimasto in campo.
E il peggiore?
Senza dubbio Leon: non pervenuto.
Un voto a Guidolin
Otto per il primo tempo. Sei e mezzo per il secondo. Media abbondante del sette.
Un voto, per questa promozione, a Tommaso Ghirardi
Un sette abbondante anche a lui. C'è stato un momento, dopo l'esonero di Cagni, che mi è sembrato un po' in difficoltà. Mi sembrava un uomo solo. Ma poi ha dimostrato grande coraggio e con la società ha messo le cose a posto, con scelte importanti. E anche adesso, con la promozione appena ottenuta, sembra sulla buona strada. Sembra vicino, stando alle voci sempre più insistenti, l'arrivo a Parma come direttore generale di Pietro Leonardi, un uomo di grandissima esperienza, grande conoscitore del mercato. Viene dall'Udinese, dove ha fatto molto bene.
Un acquisto che chiedi a Tommaso Ghirardi
Non chiedo un nome in particolare. Penso che ci sia bisogno, per la serie A, di un attaccante di peso, di un centrocampista che sappia dettar legge e di un difensore forte. Almeno tre, quattro acquisti importanti. Comunque oggi non pensiamo ad altro: fèmma un brìnndiz a la sérja A!
Pramzan45

Nessun commento: