Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 27 aprile 2009

Cór crozè: l'opinione di Alberto Michelotti

A GH'ÉRA UN RIGÓR MÄRS
PARMA - SALERNITANA 0-0 Purtroppo è finita in parità, contro le piccole continuiamo a soffrire. Però avremmo meritato anche di vincere. A gh'éra un rigór märs, mo l'àrbitro 'n l'à mìga dè. E po a èmma fat ànca dò travèrsi. Pasénsja. In fondo abbiamo conquistato un pun punto sul Livorno, che adesso è distanziato di otto lunghezze. 
Com'è andata, in generale, questa partita?
Sotto una pioggia torrenziale. Sono appena uscito dalla tribuna e a són zamò bagn mój. Il risultato della partita è stato falsato da quel rigore sacrosanto che l'arbitro non ha concesso. L'atterramento di Paloschi in area c'era. Eravamo nel primo tempo. La partìda la sarìss cambiäda bombén. Avremmo costretto la Salernitana ad uscire dal suo guscio.
Che cosa puoi dire del primo tempo?
Bene i primi venti minuti. Avevamo in mano il gioco. Poi i campani sono riusciti, senza fare grandi cose, a difendersi. Ma, ripeto, se fossimo andati in vantaggio con il rigore, la situazione sarebbe cambiata di molto.
E nel secondo?
Stessa solfa. Però a èmma fat dò travèrsi, ragàs... Questo pareggio ci sta stretto. Comunque giocare contro le pericolanti, sul finire del campionato, è sempre un'impresa ardua.
Pavarini?
Bene, anche se poco impegnato. Però a gh'è da dir che cuand a pióva a 'l ne vén mäi fóra 'dla pòrta. Gnan' s'a 'l vén zò Dio. 
Un giudizio sulla difesa?
Stasera bene. Mi è piaciuta. Lucaréli picén sempre il solito condottiero, ma è stato ammonito e salterà la prossima. Bene anche Paci.
E il centrocampo?
Si è molto sentita la mancanza di Morrone. Mariga bravissimo soprattutto nel primo tempo. Per quanto riguarda Budel... a èmma telefonè ala Rai, a Chi l'à vìsst. Parchè noiätor a 'n l'èmma pròprja mìga vìsst.
Un parere sull'attacco.
Svantaggiato, sì, con la esse, a 'l m'è mìga piazù. E infatti è stato sostituito. Leon l'à fàt la méza ponta... sì, äd grana padano... Contavo su "Filippo" Lucaréli. Adesso che hanno ripristinato il monumento di Filippo Corridoni, Guidolin l'à fat dvintär nóv ànca lu. Mo l'à Lucaréli l'à fat pé cmé 'na ciocaróla. Magistrale invece, come sempre, al putén, Paloschi. Gli voglio bene. L'è dapartùtt. Al pära un can rabì. Formidabile.
Il migliore del Parma?
Mi ripeto anche stasera: Paloschi.
E il peggiore?
Leon.
Un voto a Guidolin.
Un sei e mezzo.  Ha cercato di mettere la squadra con un assetto giusto. Non ha colpe per il pareggio. In fondo le occasioni da gol non sono mancate. 
Pramzan45
MICHELOTTI IN BIANCO E NERO
by FORNACIARI
Alberto Michelotti interpretato in bianco e nero dal grande fotografo parmigiano Edoardo Fornaciari /CLICCARE PER INGRANDIRE/ © Copyright / VIETATA LA RIPRODUZIONE SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELL'AUTORE)

Nessun commento: