O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 20 febbraio 2009

Anteprima: Carletto Nesti si è dimesso

L'ADE CAMBIA PRESIDENTE
Martedì prossimo, salvo sorprese, sarà nominata l'ex assessore Paola Colla
Carletto Nesti non è più presidente dell'Ade, la società dei cimiteri di Parma. In anticipo di oltre un anno rispetto alla scadenza del suo mandato (aprile o maggio 2010) e su richiesta dello stesso Comune di Parma, ha rassegnato ieri le dimissioni. Martedì prossimo l'assemblea dei soci dell'Ade nominerà il nuovo presidente che gli succederà: sarà, salvo sorprese dell'ultima ora, l'ex assessore Paola Colla, da poco uscito dalla giunta in occasione del rimpasto. Così Nesti, 65 anni il prossimo 18 giugno, sposato con una compagna di scuola, Donella, quattro figli (Matteo, Francesca, Giacomo e Lorenzo) e tre nipoti (Daniele, Zacarias e Francesco) lascia prima del previsto un incarico al quale si era dedicato, dal luglio del 2004, con grande passione e professionalità. Ho chiamato subito Nesti, che conosco da una vita, per sentire da lui come sono andate le cose.
Ti è stato chiesto di dimetterti e tu l'hai fatto. Ti aspettavi, a oltre un anno dalla scadenza del mandato, questa situazione?
Be', visto come è andato il rimpasto di giunta avevo messo questa attuale situazione tra le possibilità.
Però ti è dispiaciuto o lasci l'incarico a cuor leggero?
Io so in coscienza di aver operato dedicando tutto me stesso per quasi cinque anni. In fondo speravo che questa dedizione assoluta venisse presa in considerazione. Però sia chiaro: non voglio né accendere polemiche, né impietosire nessuno.
Sei stato sacrificato alle regole della politica...
La politica è la politica... si sa. Io però credo che si debba sempre considerare quello che in effetti ha fatto una persona, al di là delle leggi della politica.
Hai avuto problemi di salute, dai quali fortunatamete stai uscendo. Proprio adesso, mentre stai tornando in forma...
Non credo che il periodo della mia fragilità per quanto riguarda la salute abbia inciso su questa situazione.
E adesso?
Adesso non dipende da me. Attendo che nei prossimi giorni mi venga detto se si intende utilizzare ancora, in un qualche modo, Carletto Nesti, più volte assessore ed ex presidente dell'Ade.
Che cosa ti porti dietro, uscendo dalla presidenza dell'Ade?
Una montagna di ricordi belli. La consapevolezza di aver trasformato il cimitero da un deposito di salme a un luogo vivo, dove si celebra la memoria. Un centro di cultura del ricordo. Domenica scorsa alla cerimonia celebrativa di Bruno Longhi c'era un sacco di gente. Una partecipazione commovente. In questi cinque anni alla Villetta e negli altri cimiteri cittadini sono state fatte cose che non erano mai state fatte prima.
Achille Mezzadri
(Nelle foto, dall'alto: 1) Carletto Nesti, il presidente dimissionario dell'Ade, davanti all'ingresso della Villetta, 2) Nesti alla Villetta; 3) Carletto Nesti con l'autore di Pramzanblog, Achille Mezzadri; 4) Paola Colla, prossimo presidente dell'Ade)

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Sarei molto lieto di conoscere "l'aquilotto" che ha avuto l'idea di far dimettere il grande Carletto. Queste sono cose che non succedono neanche a Corfù!!
Ciao Carletto sei sempre il più forte!

Anonimo ha detto...

Mi rivolgo al sindaco Vignali: Carletto Nesti e' generosita', lealta', altruismo, ed e' altro ed altro ancora, e' casa mia, e' Parma!
Nei nuovi disegni amministrativi, chiedo che una parte cosi' unica e preziosa di Parma possa ancora rifulgere e sventolare i colori giallo blu, nella musica di Giuseppe Verdi!
Viva Carletto Nesti, Viva Parma!

Anonimo ha detto...

Sono un'assidua lettrice di Pramzanblog, di un parmigiano in esilio, e' sono rimasta piu' che colpita dalla notizia che ho letto: non so niente sulle capacita' della signora Paola Colla e non mi permetto di dare giudizi sulle sue capacita', ma leggere che il Comune di Parma ha chiesto le dimissioni ad una persona che e' un PERSONAGGIO illustre come il dott. Nesti, mi ha colpito profondissimamente! Con tutti gli auguri alla nuova giunta, signori, non potete permettervi di perdere una persona cosi' capace ed unica (ed ho avuto modo di vivere direttamente certi episodi) come il dott. Nesti, al quale auguro un incarico piu' ancora in alto, all'altezza di quanto lui ha saputo sempre dimostrare!

Anonimo ha detto...

Fare i complimenti al signor Nesti e' poco. un grazie sentito da un parmigiano e tanti auguri per i suoi nuovi incarichi!

bedo ha detto...

Carlo, e' un amico che ti parla col cuore: Bravo! sei stato proprio bravo, molto bravo!
Spero di rivederti presto all'opera, per la tua e la mia citta'!

Pramzan45 ha detto...

Mi fa piacere che più di una persona abbia sentito la necessità di sottolineare positivamente il lavoro svolto dal presidente dell'Ade. Mi piace meno l'anonimato. Anche se uno non ha un account Google ed entra come anonimo, è poi gradita la sua firma (vera). Altrimenti certi commenti danno l'impressione (sgradita anche se sbagliata) che si tratti di giochini fatti in casa.

Maganuco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pramzan45 ha detto...

La situazione è esattamente come l'ha descritta Nesti nell'intervista e come l'ha poi ripresa Parma.Repubblica.it

Pramzan45 ha detto...

Prego comunque Maganuco di non usare espressioni troppo colorite, anche se molto pramzàne, nei confronti di persone che potrebbero anche non avere la possibilità di replicare. Grazie.

Maganuco ha detto...

apprendo la notizia oggi dalla gazzetta. Leggo però di dimissioni richieste da carlo x motivi di salute. Qui sul blog pare che siano dimissioni a comando e che i problemi, spero risolti, siano stati ininfluenti. Boh!!! Direi gazzetta serva del potere e la cosa non mi va giù. Va a girèr Molossi... Grande Nesti (versione corretta e limata)

Maganuco ha detto...

Che parpajòn, la colla però....