O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


mercoledì 21 gennaio 2009

Il grande concerto del 30 gennaio al Palaraschi









PER GIMMI E BILLO QUINDICI EURO SPESI BENE











Purtroppo io non potrò esserci, ma spero che ci sia tutta Parma al grande concerto "Gimmi and Billo's Tribute" che avrà luogo venerdì 30 (ore 21,15) per ricordare Gimmi Ferrari e Fabrizio Levati, due dei Corvi, che sono scomparsi troppo presto e che hanno lasciato un grande vuoto. Quindici euro. Soltanto quindici euro per farli rivivere almeno per una sera, con l'aiuto di tanti musicisti di valore, famosi e meno famosi, ma tutti loro amici. Quindici euro. Soltanto quindici euro per dare una mano (l'incasso, tolte le spese, sarà benefico), al reparto di oncoematologia e della Pediatria dell'ospedale Maggiore, dove il dottor Giancarlo Izzi e il professor Sergio Bernasconi (appena premiati con il premio Sant'Ilario di Parma Nostra) conducono ogni giorno una battaglia per aiutare tanti bambini. Regia di Egidio Tibaldi (del Theatro del Vicolo) , che con l'aiuto di amici, tra i quali il figlio di Gimmi, Giordano Ferrari, ha approntato uno spettacolo mica male. Anzi, azzarderei, straordinario. Ce lo racconta lui stesso.
"Ci saranno, come già annunciato dalle locandine, i Dik Dik, Mal, i Giganti, Andrea Mingardi, T.N.T., The Shout, La macchina del tempo, I nuovi pupi, Posto di blocco 19, Don Pini, L.S.D., Parma City Blues. Lo spettacolo comincerà con una bambina che, dopo aver cantato "On my own", la famosa canzone lanciata da Nikka Costa, accompagnerà sul palcoscenico le due presentatrici, la nipote di Gimmi, Daniela Ferrari e Alessandra Cadoppi. Poi comincerà lo spettacolo vero e proprio, con un'altra bambina he accompagnerà in scena Mal, che fu pure uno dei tanti amici di Gimmi. E da lì il concerto, che dovrebbe durare in tutto poco più di due ore, si snoderà con l'esibizione di tutti gli artisti. Tre pezzi per i cosiddetti "big", due per tutti gli altri, non meno bravi. Ci sarà anche un intermezzo con la presentazione del dottor Giancarlo Izzi, del reparto di oncoematologia e, molto prbabilmente, con l'assessore allo sport Vittorio Adorni e con l'assessore alla cultura Lorenzo Lasagna. Il tutto in un'atmosfera di profonda commozione, ma anche di festosità, per ricordare due grandi amici, nostri e di Parma, che purtroppo non ci sono più e che ci mancano tanto".
(Nelle foto, dall'alto: 1) Il manifesto del concerto; 2) i Corvi; 3) Mal; 4) Andrea Mingardi; 5) I Dik Dik; 6) I Giganti; 7) i T.N.T.; 8) The Shout; 9) LSD; 10) Parma City Blues; 11) La macchina del tempo)

Nessun commento: