O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


sabato 13 dicembre 2008

Cór crozè: l'opinione di Alberto Michelotti


PISA - PARMA 2-1: Mi a son delùz bombén. A'm sa che la fortón'na l'à comincè a girär da l'ätra pärta. J tìron mäi in pòrta... Sénsa tirär in pòrta an's fa mìga gòll e sénsa gòll an's va mìga in serja A... Al Pisa l'à meritè la vitòrja.
Alberto, com'è andata la partita in generale?
No, non mi aspettavo proprio di perdere questa partita. Invéci l'è andäda mäl. Malissimo. Abbiamo fatto solo un tiro nel primo tempo, quello che poi ha propiziato il rigore a nostro favore. Anche il Pisa, nel secondo tempo, quando era già sul 2 a 1, meritava un un rigore, causato da Rossi, ma l'arbitro non ha visto.
Un commento sul primo tempo.
Il Parma ci aveva abituato ai primi venti minuti buoni, per poi a spegnersi nel resto della partita. Cla volta chì al gh'à gnànca avù i prìmm vìnt minùd bón.
Poi nel secondo tempo...
L'inizio non è stato male, poi ci sono stati cinque minuti di follia. Il primo gol l'abbiamo preso di testa, con quel Braiati. Lì Rossi avrebbe potuto e dovuto intervenire... Nel secondo c'è stato un tiro da quaranta metri e Pavarini è intervenuto, mo i nòstor difensór j éron tutt férom, imbambolè. Solo verso la fine, quando già eravamo sull'1 a 2, il Parma ha avuto una decina di minuti buoni. Sono andati avanti a testa bassa, par sercär al parègg', mo j gh'l'àn mìga fàta.
La difesa.
Nel primo tempo devo dire che la difesa è stata molto attenta. Nel secondo tempo la difendo ancora per cinque minuti, poi notte fonda. Tutta bassa macelleria.
Il centrocampo.
Budel al pära ch'al zugä con la movjóla. Morrón invéci l'è sémpor al sòlit, al pära un càn lupén. Sono contento che in settimana gli abbiamo consegnato un premio. Dòpa, Guidolin l'à mìss déntor al latär, Kutuzov, tra gli applausi dei pisani, che gli vogliono bene, ma la musica non è cambiata. Centrocampo, tutto sommato, inconsistente. J àn fat pèt cmé 'na ciocaróla.
L'attacco.
Niente di nuovo sotto il sole, anzi, oggi sotto la pioggia. Cristiano Lucarelli... il solito. Ma bisogna anche dire che viene servito raramente.
Il migliore del Parma?
Pavarén. Nonostante abbia preso due gol, sui quali non ha colpa, è stato bravissimo. E ci ha anche evitato l'umiliazione del terzo gol.
Il peggiore?
Non ho dubbi: Budel. Troppo lento, prevedibile.
Pramzan45

Nessun commento: