O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 19 dicembre 2008

Cór crozè

L'OPINIONE DI MICHELOTTI
PARMA - CITTADELLA 1-0: Sèmma primm in clasìffica , alméno pr'una nòta, mo èmma fatigè bombén dopa aver zugè cóntra njsón. E per di più in déz...
Alberto, com'è andata la partita in generale?
Abbiamo sofferto tanto, contro una squadretta inesistente. Oltretutto abbiamo anche giocato in dieci per più della metà della partita, però siamo primi in classifica, seppur provvisoriamente, visto che il Sassuolo deve ancora giocare con il Livorno.
Un commento sul primo tempo.
Mäl, gnànca un tir in pòrta. L'è mìga posìbbil. Un dizàstor.
Il fallo di Falcone che gli è costato l'espulsione...
Sèmma restè in déz pr'un fàl inùttil äd Falcón. Poteva mettersi molto male, invéci l'è andäda bén.
Poi nel secondo tempo...
Cuànd Guidolén l'à miss zò al latär par fär enträr al putén Paloschi... èmma véns.
Al latär l'è inguardàbbil. Ho sentito che forse va al Pisa: mo fuss véra! . Al mèttom déntor un bidón dal làt e al spedìmma a Pisa...
La difesa.
Non male, anche se non era completa neanche stavolta. Pavarini su tutti, ma mi piace anche questo Antonelli.
Po Guidolén l'à miss dentor Rossi cuànd sèmma restè in déz.
Il centrocampo.
Sembrerà incredibile, ma s'è sentita la mancanza di Budel. Morrone il solito mastino,
al pära un càn rabì. Ma aveva vicino Mariga che stasera non ha fatto una gran partita. E al codghén, che lavór... Sembrava che dovesse andare al Siena invèci adésa Reginaldo - codghén al s'è fat mäl e magara al résta chì. Mi gh'äva béla prónt un panfòrt ... così ce lo mettevamo dentro e lo spedivamo via...
L'attacco.
Par forton'na ch'a s'è fat mäl Reginaldo... Acsì l'è entrè in càmp al putén, ch'l'à zugè acsì acsì, però l'à fat un bel goll. Lucaréli grand? Al solit. Sempor férom. Stasìra mi al ciamäva Filippo, cmé Corridoni. Al sta acsì férom ch'al pól rimpjasèr Corridoni int'al monumént...
Il migliore del Parma?
Sicuramente, un'altra volta, Pavarini, che ha fatto una parata eccezionale su un tiro che poteva costarci molto caro.
L'à fat un miràcol.
Il peggiore?
Senza dubbio Falcone. Come si fa a fare un fallo così. In questa squadra manca la disciplina.
Un voto a Guidolin.
Questa volta gli do un 6+.
Il pubblico.
L'è stè pasjént par tutta la partida e l'à incoragè i crozè finn'a la fén. Un pubblico da dieci e lode. Scrivilo, mi raccomando.
Pramzan45

DOMANI, SABATO, TUTTI ALLA FESTA DEI 95 ANNI DEL PARMA, CON I CROCIATI PRIMI IN CLASSIFICA!
Anteprima da "
Settore crociato":
Le foto inedite del Parma Calcio in campo nel 1913.

Le figurine ormai introvabili della squadra crociata, nelle edizioni antecedenti a quelle celebri della Panini.
I filmati sconosciuti, girati da un tifoso, di alcune partite del nostro ‘club’ di pallone tra la fine degli anni Cinquanta e il principio dei Sessanta.
Il modellino-plastico dello stadio ‘Ennio Tardini’, riprodotto fedelmente, nei minimi dettagli, da appassionati Crociati di Roma, che sta prendendo corpo partendo dal campo di gioco e dalla Curva Nord, ormai ultimata.
E, poi, le testimonianze contenute in alcuni video autoprodotti in modo amatoriale per l’occasione su cosa rappresenta il ‘Tardini’ per la città di Parma e per la tifoseria della sua compagine calcistica, sui motivi che inducono persone che vivono oltre i suoi confini a sostenerla e sul sogno di molti bambini parmigiani di correre ufficialmente con la Maglia del Parma addosso, ripercorrendo, in modo nuovo, con aneddoti legati alla sua infanzia, la storia di Alessandro Melli.
Sono questi soltanto alcuni degli ingredienti del succulento piatto con cui si festeggerà il 95° Compleanno del Parma Calcio, nella mattinata di domani, sabato 20 dicembre, dalle ore 11, nella sala dell’istituto storico della Resistenza, in vicolo delle Asse 5 (laterale di borgo Parmigianino).

Nessun commento: