O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


giovedì 27 novembre 2008

MICOL FONTANA: 95 ANNI DIMENTICATI

All'inizio di questo mese ha compiuto 95 anni Micol Fontana, "quella di mezzo" delle tre mitiche Sorelle Fontana, parmigiane, le "fondatrici" dell'alta moda italiana. Un compleanno in sordina. Anche a Pramzanblog era sfuggito. Ma una spiegazione c'era. Micol, l'ultima sopravissuta delle tre sorelle, chiamata ai tempi "la sarta viaggiatrice" per i suoi innumerevoli viaggi in tutto il mondo e dal 1994 al timone della Fondazione che porta il suo nome, è ora ospite, a Roma, di una casa di riposo gestita da suore, Villa San Francesco. Avrei voluto intervistarla, perché le sue origini sono parmigiane (è nata, come le sorelle, a Traversetolo), ma non ho saputo "cogliere l'attimo", quando era ancora combattiva e lucidissima al timone della sua creatura, la Fondazione, con la quale si è prefissata di aiutare i giovani ad entrare nel mondo dorato, ma difficile, della moda. Allora ricostruisco io, con l'aiuto di San Internet, la sua favola, che poi è la favola, nata a Parma e proseguita a Roma, e conosciuta in ogni ancolo del mondo, delle Sorelle Fontana.
BAMBINE A TRAVERSETOLO La favola comincia proprio qui, a Traversetolo, dove Amabile Fontana mette al mondo tre deliziose bambine, Zoe, nel 1911 (è scomparsa nel 1979), Micol nel 1913 e Giovanna nel 1915 (è scomparsa nel 2004). Amabile è una sarta. Conduce una piccola azienda artigianale ereditata dalla nonna Zeide. È qui, nel piccolo paese in provincia di Parma, che tra le sorelle Fontana si accende la fiammella della passione per la moda.
IL SOGNO DI ZOE È destino che il treno dei sogni delle tre sorelle non si fermi a Parma. Zoe, nel '36, decide che il suo futuro non sarà a Parma, tanto meno a Traversetolo. Allora dice, in famiglia. Vado a Millano, dove ci sono sartorie importanti. O a Roma. Lascerò fare al destino. E infatti va alla stazione. Il primo treno che passa è diretto a Roma. E sale su quel treno.
GENITORI MODERNI Certo, Zoe sfida il destino, ma ha anche la fortuna di avere due genitori meravigliosi, già moderni in quei tempi ancora così antiquati. Non la osteggiano, anzi la incoraggiano. E lei muove i primi passi nella capitale, lavora presso una grande sartoria, Zecca. Poi si fa raggiungere dalle sorelle, Micol e Giovanna. La mamma resta in Emilia, ma va a trovarle, ad abbracciare queste figlie straordinarie che, da sartine quali sono, vogliono diventare regine della moda. E ci riusciranno.
LA PRIMA SEDE La prima sede non è una sede, è una piccola stanza dove Zoe, Micol e Giovanna confezionano abiti per le signore del palazzo. Ma sono brave, e bravissime, e una vera sede le aspetta, in via Liguria. Tre piani e 380 sartine a realizzare le loro creazioni.
SUBITO NELLA LEGGENDA Zoe, Micol e Giovanna Fontana entrano molto presto nella leggenda. La fama arriva con l'abito da sposa di Linda Christian per le sue nozze con Tyrone Power. Il primo trionfo suona come un tam-tam per far arrivare in via Liguria i nomi più altisonanti del cinema e dell'alta società. Ava Gardner è di casa e diventa grande amica di Micol, al punto che va a casa sua a preparare la sua specialità, il pollo fritto. Ma come api sul miele vengono attirate nell'atelier delle Fontana le donne più belle e più famose: Marella Caracciolo Agnelli, Grace di Monaco, Margareth Truman, Jacqueline Kennedy, le Principesse Savoia, Joan Collins, Audrey Hepburn, Elizabeth Taylor, Kim Novak, Barbara Stanwych, Rita Hayworth non sono che alcune.
I VIAGGI DI MICOL Le tre sorelle si dividono i compiti: Micol in giro per il mondo a trovare le sue clienti più celebri, Zoe a curare le pubbliche relazioni in Italia, Giovanna a seguire il lavoro nell'atelier. Micol, la "sarta-viaggiatrice", viene invitata perfino alla Casa Bianca, dalla moglie dell'allora presidente ameriano Dwight Eisenhower. Viaggi in tutto il mondo, in Giappone, in Europa, ben 94 vote negli Stati Uniti. E i viaggi, una volta, non erano bruscolini come adesso.
L'ABITO DEL CUORE È stato chiesto più volte a Micol, anche recentemente. Quale abito dei vostri le è rimasto più nel cuore? "Quello di nozze di Linda Christian", risponde lei ogni volta. Il passepartout della loro irresistibile ascesa, l'abito che ha reso le sorelle Fontana "apripista" del trionfo dell'alta moda italiana, che Micol ha voluto ricordare nel 1992 in un libro autobiografico, Specchio a tre luci, scritto insieme con il giornalista e scrittore, mio caro amico, Dino Cimagalli.
LA FONDAZIONE È raro che nasca una fondazione che porta il nome di una persona vivente. Ma Micol, ceduta l'azienda, ha voluto crearla per non disperdere lo straordinario patrimonio costituito dal suo passato, il passato suo e delle sue sorelle. Un archivio di foto delle dive di Hollywood, ritagli di giornale, bozzetti, stoffe, bottoni, merletti, accessori e gli abiti indossati dalle donne più famose. Micol ha detto: "Ho fatto questo per i giovani, perché resti testimonianza di ciò che abbiamo fatto".
(Nelle foto, dall'alto: 1) Micol Fontana; 2) Le tre sorelle Fontana, da sinistra Zoe, Micol e Giovanna; 3) L'abito di Linda Christian; 4) L'abito di Audrey Hepburn; 5) Micol a un convegno di qualche tempo fa).
SERVIZIO DEL 27.02.2011
SERVIZIO DEL 28.02.2011

3 commenti:

adriana ha detto...

ho cercato notizie sulle sorelle fontana,ma non sul loro passato,che so benissimo ma sulla loro vita dopo i grandi successi. che vita ha avuto zoe giovanna e micol, non si sa niente,dei figli,, della vita di micol con il secondo marito ,come e quando sono morte zoe e giovanna,insomma su internet c'è solo la fiction.........è deludente non trovare notizie che riguardano una delle corone e vanto italiano.....

gloria ha detto...

guardando la fiction la figura di Micol mi ha commosso ed entusiasmato .
La sua forza e la sua dolcezza di carattere l'hanno resa ai miei occhi ed al mio cuore una persona speciale e molto romantica, cosa oggi assai difficile da riscontrare in gran parte dei giovani i quali i più delle volte inseguono il successo con poca professionalità e sopratutto senza volersi sacrificare .
Grazie Micol peccato non averti conosciuto prima
Gloria

dora ha detto...

sono qui che leggo e dentro di me o il cuore che mi va a mille per l emozione che sto provando per queste,tre donne meravigliose,mi piacerebbe conoscerla micol fontana,ma è un sogno irrealizabile