O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


sabato 22 novembre 2008

NOVE FACCE, UNA SCUOLA SOLA: LA SALLE









Nove volti. Tutti parmigiani. Tutti importanti nei campi più diversi. Nove facce simpatiche. Nove ex ragazzi che hanno in comune almeno una cosa: hanno tutti studiato, in epoche diverse, all'Istituto de La Salle (che sta per celebrare, domenica 30, ore 9,30, la festa degli ex allievi). Prima fila in alto, da sinistra: ANTONIO BATTEI (editore), ALBERTO GUARESCHI (presidente della Banca del Monte), GIAN PAOLO DALLARA (costruttore automobilistico). Seconda fila, da sinistra: CARLETTO NESTI (presidente di Ade), GIOVANNI LUNARDI (fotografo, residente negli Stati Uniti), GABRIELE ZECCA (dirigente di Design Group Italia). Terza fila, in basso, da sinistra: GIANPAOLO LAVAGETTO (assessore comunale), RAFFAELE VIRDIS (chirurgo e docente universitario), ALEXANDER SHUNDI BOCCHIALINI (pittore e docente universitario, residente negli Stati Uniti).

Nessun commento: