O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént.


sabato 1 novembre 2008

Cór crozè: l'opinione di Alberto Michelotti

PIACENZA 1 - PARMA 1: Alla fine il risultato di parità è giusto, ma int l'ùltom cuärt d'óra j èmma masè cme i rìnngol. E mi jò bóju cme na brónza äd barlingòt.
Alberto, com'è andata, in generale, la partita del Parma?
Un pareggio che ci può stare. Ma ho sofferto le pene dell'inferno. Per fortuna che int l'ùltom cuärt d'óra j èmma masè cme i rìnngol. E mi jò bóju cme na brónza äd barlingòt.
Un commento sul primo tempo.
Abbastanza calibrato. Loro in fondo hanno fatto tre tiri. Il Parma nel primo tempo? Non pervenuto...
Poi nel secondo tempo...
C'è stata più determinazione, soprattutto dopo il gol del Piacenza. È entrato Paloschi al posto di Reginaldo. È entrato Leon al posto di Kutuzov. E la musica è cambiata. Mo al sät che Reginaldo l'à mìss su 'n cul c'al pära la sjóra Teresa? Mi al ciàm Pippo Lines Notte. E Kutuzov: al latär l'è stè sénsa consisténsa, cme sémpor.
Com'è andata la difesa?
Questa volta bene. Mancava Paci e Troest l'è miga andè mäl, ma è ancora molto acerbo.
Sul gol subito dal Piacenza cos'hai da dire?
Palla in area, Rossi che salta in ritardo, e il piacentino Rickler che segna di testa. Un gol ch'al sta né in cél né in téra.
E il centrocampo?
Morrone bene, come sempre.
Il migliore del Parma?
Sicuramént Lucaréli giòvvon, che ha colpito anche una traversa e secondo me è stato il migliore in campo in senso assoluto.
Il peggiore?
Ancòrra 'na volta Kutuzov, al latär. Al s'è magnè n'ätor gol incredìbbil. In un'azione di contropiede l'è rivè bàla al pe dednàns al portér dal Pjäzénsa, tutt da lu e... njénta. Io credo che Guidolin lo metta in campo perché è uno di quei giocatori che tengono il possesso di palla, quindi si spera sempre che possa nascere, grazie a loro, qualcosa di buono.
Un voto a Guidolin.
Questa volta sei e mezzo. Bisogna riconoscere che don Francesco, che mì ciàm "la smorfia" parché n'al rìdda mäi, ha cambiato il volto della squadra. Sei partite: tre vittorie e tre pareggi. Andèma avanti acsì.
Pramzan45

Nessun commento: